La misurazione del grado di concorrenza nell'industria bancaria: una applicazione all'industria bancaria italiana

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]La valutazione del grado di concorrenzialità di un industria presenta difficoltà concettuali non trascurabili, sia per ciò che attiene la definizione delle metodologie di misura, sia per le implicazioni che essa comporta per la politica economica, ed in modo particolare per la politica antitrust. Questo lavoro, dopo aver discusso le principali metodologie di misurazione del grado di concorrenza proposte dalla letteratura applicata, affronta il problema della valutazione della concorrenzialità dell industria bancaria italiana concentrandosi sui mercati regionali, un ambito di indagine spesso trascurato dalla letteratura che si è concentrata sul mercato bancario nel suo complesso. In questo contesto, si utilizzano misure tradizionali nella valutazione del grado di concorrenza dell industria bancaria a livello regionale e si propone un test alternativo, fondato sulle relazioni intercorrenti tra concentrazione, efficienza e redditività.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Measuring the degree of competition in the banking industry: an application to the Italian banking industry
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)65-101
Numero di pagine37
RivistaEconomia e Politica Industriale
Stato di pubblicazionePubblicato - 2006

Keywords

  • concentrazioni bancarie
  • concorrenza
  • efficienza,
  • redditività

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'La misurazione del grado di concorrenza nell'industria bancaria: una applicazione all'industria bancaria italiana'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo