Abstract

[Ita:]Lo scopo del contributo è quello di seguire nel percorso del giornalista- intellettuale ticinese Enrico Filippini le tracce della Francia e della cultura francese di cui fu entusiasta e lucido conoscitore. Oggetto di particolare attenzione saranno la spinta che lo condusse dal Canton Ticino a Milano e poi da Milano (dove si era laureato con Enzo Paci) verso la capitale francese e la decisione di proseguire a Parigi le ricerche di natura filosofica con apertura a specifici interessi per la linguistica entrata in una fase di grande effervescenza. Dopo una parte iniziale dedicata alla ricostruzione del periodo parigino e agli incontri che segnarono una svolta decisiva nella sua formazione e per il suo futuro professionale (Barthes, Foucault, Sartre, Merleau-Ponty, Ricoeur, Derrida…), il tema sarà affrontato attraverso le sue attività di scrittura centrati sulla cultura francese (articoli dalla pagina culturale della “Repubblica”, interviste, traduzioni, recensioni, progetti non conclusi), con il supporto dei materiali d’Archivio (in particolar modo la corrispondenza) conservati presso la Biblioteca Cantonale di Locarno.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] France by Enrico Filippini
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteEnrico Filippini a trent’anni dalla morte. Scrittura, Giornalismo, Politica culturale nell’Italia del secondo Novecento
EditorMassimo Danzi, Marino Fuchs
Pagine133-157
Numero di pagine25
Stato di pubblicazionePubblicato - 2019

Keywords

  • "Tel quel"
  • Cultura francese anni '60
  • Enrico Filippini
  • François Wahl

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'La Francia di Enrico Filippini'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo