La drammaturgia dell’illusione in Esteban de Arteaga

Maurizio Padoan

Risultato della ricerca: Contributo in libroContributo a convegno

Abstract

[Ita:]L‘illusione scenica rappresenta per l‘Arteaga il presupposto fondamentale dell‘esperienza estetica. Essa non viene legittimata in nome della pura edonè, ma si pone come mezzo finalizzato a realizzare il verosimile. Un verosimile sempre difficile de osservare in ragione delle difficoltà che lo spettatore incontra a dar credibilità a „persone che agiscono sempre cantando“. Di fronte a queste difficoltà, si tratta di tenere „occupato lo spettatore in una perpetua illusione, la quale gli impedisca di pensare al suo errore“. Soprattutto nei momenti in cui la musica si presenta meno coinvolgente è opportuno chiamare in causa altre funzioni sensitive dello spettatore con il ricorso agli effetti della scenografia che produce „l‘illusione non solo come supplemento della musica, e della poesia, ma come un rinforzo eziandio dell‘una e dell‘altra“.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The dramaturgy of the illusion in Esteban de Arteaga
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteZagreb and Croatian Lands as a Bridge between Central European and Mediterranean Musical Cultures (Zagreb, October 1994)
Pagine205-232
Numero di pagine28
Stato di pubblicazionePubblicato - 1998
EventoZagreb 1094-1994. Zagreb and Croatian Lands as a Bridge between Central-European and Mediterranean Musical Cultures - ZAGREB
Durata: 28 set 19941 ott 1994

Convegno

ConvegnoZagreb 1094-1994. Zagreb and Croatian Lands as a Bridge between Central-European and Mediterranean Musical Cultures
CittàZAGREB
Periodo28/9/941/10/94

Keywords

  • ENTUSIASMO
  • EPICO
  • GENIO
  • ILLUSIONE
  • IMITAZIONE
  • MERAVIGLIOSO
  • MOVERE
  • PATETICO
  • SUBLIME
  • VERISIMILE

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'La drammaturgia dell’illusione in Esteban de Arteaga'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo