La domanda di Caino. Male Perdono Fraternità

Franco Riva, Irene Marzona, Fausto Avanzini, Giuseppe Lucisano, Mauro Tettamanti, Marta Baviera, Antonio Nicolucci, Maria Carla Roncaglioni

Risultato della ricerca: LibroBook

11 Citazioni (Scopus)

Abstract

[Ita:]«Non so. Sono responsabile di mio fratello»? Nella domanda di Caino dopo l’uccisione di Abele vivono insieme il male, la fraternità e il perdono. Senza responsabilità per gli altri non si può essere fratelli e il male fatto non scompare con il perdono. Originale e suggestivo, il percorso del libro affronta nell’ordine Male, Perdono, Fraternità. “Male” ridà peso allo scandalo della sofferenza e dell’ingiustizia che rende fragili e non ha giustificazioni. “Perdono” mette a fuoco i paradossi del perdonare – possibile e impossibile, sperato e disperato – e il dialogo tra sordi di perdono (sfera privata) e giustizia (sfera pubblica). “Fraternità” prende sul serio la domanda di Caino: non si è fratelli prima di essere responsabili. Perché il male purtroppo non si fa solo contro, ma anche in nome della stessa fraternità. Il percorso riflette anche dialoghi letterari (Cervantes, Dostoevskij, Bibbia, Rivoluzione francese) e filosofici (Arendt, Buber, Derrida, Jankélévitch, Jonas, Kierkegaard, Lévinas, Marcel, Ricoeur, Schmitt).
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Cain's question. Evil Forgiveness Fraternity
Lingua originaleItalian
EditoreCASTELVECCHI
Numero di pagine122
ISBN (stampa)9788869446085
Stato di pubblicazionePubblicato - 2016

Keywords

  • fraternità
  • giustizia
  • male
  • perdono

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'La domanda di Caino. Male Perdono Fraternità'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo