La decisione del Procuratore della Corte Penale Internazionale di non aprire un’indagine sul caso della Gaza Freedom Flotilla

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Il contributo analizza la decisione del Procuratore della Corte penale internazionale di non aprire un'indagine sulla vicenda dell'attacco sferrato da Israele ai danni della nave battente bandiera comoriana Mavi Marmara, a seguito del tentativo di quest'ultima di forzare il blocca navale imposto su Gaza e recare aiuti alla popolazione civile ivi stanziata. La decisione è motivata in base all'insufficiente gravità delle condotte delle autorità israeliene, che pure integrano disparate violazioni dell'art. 8 dello Statuto di Roma.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The decision of the Prosecutor of the International Criminal Court not to open an investigation into the Gaza Freedom Flotilla case
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1055-1060
Numero di pagine6
RivistaORDINE INTERNAZIONALE E DIRITTI UMANI
Stato di pubblicazionePubblicato - 2014

Keywords

  • corte penale internazionale
  • giurisdizione
  • gravità
  • soglia

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'La decisione del Procuratore della Corte Penale Internazionale di non aprire un’indagine sul caso della Gaza Freedom Flotilla'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo