La Curia romana e il Messico: diplomazia pontificia e «diplomazie parallele» (1914-1931)

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Il conflitto tra Stato e Chiesa che attraversa il Messico rivoluzionario lungo i pontificati di Benedetto XV e Pio XI rappresenta una sfida drammatica per la Sede Apostolica. Questa sfida coinvolge diversi membri del Sacro Collegio, a vario titolo impegnati nell’elaborare gli indirizzi ecclesiali e politici dell’azione della Santa Sede oltreoceano. Accanto alle sedi istituzionali in cui avviene il confronto tra i membri della Curia – come la Segreteria di Stato e a partire dal 1918 la Congregazione per gli Affari Ecclesiastici Straordinari – in diverse occasioni si assiste al fiorire di vere e proprie “diplomazie parallele” basate su rapporti informali, che rispecchiano gli interessi dei settori più radicali del cattolicesimo messicano, in polemica con l’atteggiamento moderato e conciliante dimostrato a più riprese dalla diplomazia pontificia nei confronti del governo messicano anticlericale. L’obiettivo dichiarato è spingere il pontefice ad adottare di volta in volta una posizione più vicina alla sensibilità degli intransigenti.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The Roman Curia and Mexico: pontifical diplomacy and "parallel diplomacies" (1914-1931)
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteLes cardinaux entre Cour et Curie. Une élite romaine, 1775-2015
EditorF Jankowiak, L Pettinaroli
Pagine379-391
Numero di pagine13
Stato di pubblicazionePubblicato - 2017

Serie di pubblicazioni

NomeCOLLECTION DE L'ECOLE FRANÇAISE DE ROME

Keywords

  • Cardinali
  • Cardinals
  • Church-State conflict
  • Conflitto Stato-Chiesa
  • Diplomazia vaticana
  • Messico
  • Mexico
  • Vatican Diplomacy

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'La Curia romana e il Messico: diplomazia pontificia e «diplomazie parallele» (1914-1931)'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo