LA CONSULENZA SU ATTIVITÀ NON FINANZIARIE: I MODELLI DI SUB-ADVISORY NEL PRIVATE BANKING ITALIANO

Andrea Lippi, 27257, Area 13 - Scienze economiche e statistiche, DI ECONOMIA E GIURISPRUDENZA FACOLTA', - Dipartimento di Scienze economiche e sociali - DISES PIACENZA, DI ECONOMIA E GIURISPRUDENZA FACOLTA'

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]In questo lavoro ci proponiamo di: a) esaminare gli aspetti tecnici della costruzione di portafogli mediante l’utilizzo anche di attività non finanziarie verificandone gli effetti in termini di diversificazione; b) rappresentare i risultati di un’indagine campionaria svolta fra le private banks operanti a livello nazionale volta a verificare lo stato attuale dell’offerta consulenziale in beni non finanziari; c) valutare gli aspetti organizzativi adottabili nell’offrire consulenza su attività non finanziarie.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] CONSULTING ON NON-FINANCIAL ACTIVITIES: SUB-ADVISORY MODELS IN ITALIAN PRIVATE BANKING
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)223-235
Numero di pagine13
RivistaBANCHE E BANCHIERI
Stato di pubblicazionePubblicato - 2008

Keywords

  • advisory
  • private banking

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'LA CONSULENZA SU ATTIVITÀ NON FINANZIARIE: I MODELLI DI SUB-ADVISORY NEL PRIVATE BANKING ITALIANO'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo