La Cassazione recepisce l’intervento della Consulta in materia di disconoscimento della paternità e (sopravvenuta irrilevanza della) prova dell’adulterio

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]La nota (di commento alle sentenze della Cassazione 22 febbraio 2007, n. 4175 e 3 aprile 2007, n. 8356), dopo aver ripercorso le tappe che hanno condotto alla declaratoria di illegittimità costituzionale dell’art. 235 n. 3 c.c., evidenzia il profondo mutamento del regime di disconoscimento di paternità, in cui viene in rilievo esclusivamente la prova dell’incompatibilità genetica tra figlio e presunto padre e si sopprime l’articolazione tra fase di ammissibilità e fase di merito. Residuano peraltro alcuni inconvenienti all’intervento manipolativo della Consulta, il principale dei quali è costituito dalla necessità – non agevolmente generalizzabile in via interpretativa - di correlare la decorrenza del termine di decadenza dell’azione alla conoscenza dell’incompatibilità genetica.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The Supreme Court acknowledges the intervention of the Consulta in the matter of disavowal of paternity and (supervening irrelevance of the) proof of adultery
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)790-798
Numero di pagine9
RivistaFAMIGLIA E DIRITTO
VolumeXIV
Stato di pubblicazionePubblicato - 2007

Keywords

  • diritto della famiglia

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'La Cassazione recepisce l’intervento della Consulta in materia di disconoscimento della paternità e (sopravvenuta irrilevanza della) prova dell’adulterio'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo