Iraq: il nuovo corso e i fantasmi dello Stato Islamico

Andrea Plebani, Daniele Plebani

Risultato della ricerca: Altra tipologiaOther contribution

Abstract

[Ita:]Non sembra esserci tregua per la terra dei due fiumi. Dopo mesi di dure proteste che hanno investito buona parte dell’Iraq centro-meridionale, una crisi politico-istituzionale prolungata, una escalation delle ostilità tra Washington e Teheran che ha raggiunto il suo apice con l’uccisione del Gen. Qassem Sulaimani e l’ombra lunga di una pandemia che ha investito pesantemente il suo ingombrante vicino orientale, la nomina a Primo Ministro dell’ex capo dell’intelligence Mustafa al-Kadhimi rappresenta l’ennesima opportunità di rilancio per una paese da anni in bilico tra promesse di rinascita e rischi di nuova instabilità. Eppure, questo ennesimo “nuovo inizio”, rischia di scontrarsi con una minaccia che per anni ha aleggiato su Baghdad: la ripresa di quello “Stato Islamico” (IS) che, dopo essere riuscito a occupare oltre un terzo dei territori iracheni, era stato ricacciato nell’ombra a prezzo di migliaia di vite umane e di immani distruzioni.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Iraq: the new course and the ghosts of the Islamic State
Lingua originaleItalian
Stato di pubblicazionePubblicato - 2020

Keywords

  • Stato Islamico
  • iraq

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Iraq: il nuovo corso e i fantasmi dello Stato Islamico'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo