Abstract

[Ita:]Uno dei processi più evidenti della mediatizzazione della politica riguarda la proliferazione di programmi televisivi di infotainment che trattano il contenuto politico con toni sensazionalistici e spettacolari. Nella letteratura scientifica di riferimento, tali programmi sono indicati come la risorsa cognitiva privilegiata da un modello di pubblico scarsamente coinvolto e interessato alle questioni politiche, dedito a un comportamento di ‘razionalità a bassa informazione’ nei confronti della vita politica. A partire da tali premesse, il saggio presenta i risultati di una ricerca condotta con metodi qualitativi e quantitativi sugli elettori italiani nel corso della campagna elettorale italiana del 2006, da cui emerge, invece, l’immagine di un cittadino ‘consapevole’, capace di intraprendere scorciatoie cognitive diverse, di distinguere e rintracciare diverse aree di senso nella programmazione dell’infotainment italiano; insomma di uno spettatore ‘attivo’ che sa concertare competenze televisive e mediatiche con quelle politiche.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Infotainment and interest in politics
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteLa maratona di Prodi e lo sprint di Berlusconi. La campagna elettorale 2006
EditorPAOLO MANCINI
Pagine137-158
Numero di pagine22
Stato di pubblicazionePubblicato - 2007

Keywords

  • elezioni politiche
  • infotainment
  • politics

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Infotainment e interesse per la politica'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo