Indagine quantitativa per un uso sostenibile dei prodotti fitosanitari in viticoltura

Ettore Capri, Gabriele Sacchettini, Elisa Novelli

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Nel settembre 2009 l’Unione Europea ha introdotto la cosiddetta Direttiva sull’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari (EU 128/2009/EC). La Direttiva stabilisce un fra- mework per il raggiungimento della sostenibilità attraverso una reale riduzione del rischio per la salute umana e per l’ambiente. In particolare la Direttiva si prefigge di migliorare i controlli (sia nell’uso che nella distribuzione dei prodotti fitosanitari), promuovere alternative non chimiche, incoraggiare pratiche agricole che ne adottano basse quanti- tà, stabilendo contemporaneamente un sistema trasparente per monitorare e comunicare i progres- si e i risultati raggiunti. La normativa italiana si è adeguata alla nuova Direttiva attraverso il “Piano di azione nazionale” (recepito con il Decreto Legislativo n. 150 del 14 agosto 2012) e adesso toccherà quindi alle aziende adeguarsi in maniera pratica alle nuove regole. L’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza ha voluto contribuire a questo processo di adat- tamento svolgendo un’indagine di monitoraggio in vigneto sulle modalità di utilizzo degli agrofar- maci. L’obiettivo è stato quindi quello di creare una base scientifica che faccia emergere le esigenze e le criticità del settore da mettere in condivisione delle aziende in modo che possano implementare percorsi appropriati di sostenibilità.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Quantitative survey for a sustainable use of plant protection products in viticulture
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)16-17
Numero di pagine2
RivistaIL CORRIERE VINICOLO
Volume2012
Stato di pubblicazionePubblicato - 2012

Keywords

  • Sostenibilità
  • prodotti fitosanitari
  • viticoltura

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Indagine quantitativa per un uso sostenibile dei prodotti fitosanitari in viticoltura'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo