In fuga sulla sedia a dondolo: Murphy di Samuel Beckett

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]Il saggio tratta del significato della sedia a dondolo nel romanzo Murphy di Samuel Beckett, considerata come esempio della ‘simbologia geometrica’ dell’autore. Si sostiene che la forma della sedia a dondolo possa essere interpretata in relazione all’interesse di Beckett per i numeri irrazionali quali mezzo per illustrare il tipo di relazione fra i suoi personaggi e il mondo. Si propone inoltre di mettere in relazione in questo senso la sedia a dondolo con un altro oggetto tipicamente beckettiano, la bicicletta, che si rivela caratterizzata da una simbologia a essa complementare. La relazione fra questi due oggetti, si sostiene infine, può fungere da paradigma per una tipologia dei personaggi beckettiani, tesi fra una fuga verso un altrove indefinito e una fuga verso un’interiorità staccata dal mondo.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] On the run in the rocking chair: Samuel Beckett's Murphy
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)59-66
Numero di pagine8
RivistaL'ANALISI LINGUISTICA E LETTERARIA
VolumeXXII
Stato di pubblicazionePubblicato - 2014

Keywords

  • Bicycle
  • Geometry
  • Murphy
  • Rocking Chair
  • Samuel Beckett
  • Symbolism

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'In fuga sulla sedia a dondolo: Murphy di Samuel Beckett'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo