Ildebrandino Conti: un amico del Petrarca tra Monte Oliveto e la Certosa

Mauro Tagliabue

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Lo studio prende in esame i rapporti che, sulla base di nuova documentazione, si intravedono tra il colto vescovo di Padova Ildebrandino Conti (1319-52) e Bernardo Tolomei, fondatore di Monte Oliveto; dietro ai due noti ecclesiastici si profila la figura del grande Petrarca, nonché quelle di Bindo, notaio papale, e di Mino Cinughi, rettore dell’ospedale di S. Maria della Scala, entrambi senesi e fondatori delle certose di Maggiano, Belriguardo e Pontigano nei dintorni della città di Siena.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Ildebrandino Conti: a friend of Petrarch between Monte Oliveto and the Certosa
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospite'Arbor ramosa’. Studi per Antonio Rigon da allievi amici colleghi
Pagine557-580
Numero di pagine24
Stato di pubblicazionePubblicato - 2011

Serie di pubblicazioni

NomeCentro studi antoniani, 44

Keywords

  • Abbazia di Monte Oliveto Maggiore
  • Certose senesi
  • Francesco Petrarca
  • Ildebrandino Conti

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Ildebrandino Conti: un amico del Petrarca tra Monte Oliveto e la Certosa'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo