Il vissuto del bambino e lo sguardo dei genitori adottivi: la famiglia adottiva come meta famiglia

Ondina Greco

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Figlio adottato e genitori adottivi vivono in uno spazio mentale e relazionale dove la doppia connessione del figlio (Brodzinsky, 1992) - con l’ambiente di arrivo e la famiglia adottiva da un lato, la famiglia e l’ambiente di origine dall’altro- riveste una posizione centrale, anche se diversi da bambino a bambino e da famiglia a famiglia saranno le modalità e i tempi di tale riconoscimento. I genitori sono chiamati a rinnovare nel tempo la loro capacità di relazione, che richiede di mantenere l’immagine del figlio “di fronte”, cioè attribuendogli lo stesso valore e dignità che si riserva a se stessi, in quel movimento di danza relazionale, che regola, secondo la suggestiva metafora di Grotevant (Grotevant e al. 2009; 2011), vicinanza e distanza, nelle diverse fasi della vita familiare. Tale paradigma non nega le inevitabili difficoltà e incomprensioni, oggi poco tollerabili, per il mito contemporaneo delle relazioni familiari come luogo di incontrovertibile vicinanza e immediata reciproca comprensione. Compito centrale per i genitori è quello di conversare con il figlio della sua origine adottiva, permettendogli nel tempo di compiere il percorso, più o meno tortuoso, che lo porterà a trovare un punto di equilibrio, prezioso anche se non definitivo, nello scenario meta familiare che l’adozione disegna per tutti i suoi protagonisti.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The child's experience and the gaze of the adoptive parents: the adoptive family as a meta family
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteLa "vulnerabilità unica" in adozione
EditorA Fermani, M Muzi
Pagine83-99
Numero di pagine17
Stato di pubblicazionePubblicato - 2019
Pubblicato esternamenteYes

Keywords

  • adozione
  • meta famiglia

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Il vissuto del bambino e lo sguardo dei genitori adottivi: la famiglia adottiva come meta famiglia'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo