Il vincolo degli obblighi internazionali e l'utilizzo della Carta Sociale Europea come norma interposta nel giudizio di legittimità sulle leggi

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]Con al sentenza n. 120/2018 la Corte accoglie la questione di legittimità costituzionale prospettata per violazione di un articolo della Carta Sociale Europea riveduta nel 1996, quale norma interposta, che ha quindi comportato una violazione dell'art. 117, comma 1, Cost. Nella motivazione la Corte rileva come la Carta Sociale presenti spiccati elementi di specialità rispetto ai normali accordi internazionali, elementi che la collegano strettamente alla CEDU, della quale costituisce il naturale completamento sul piano dei diritti sociali. Al contempo la Corte non si ritiene vincolata all'interpretazione della Carta Sociale fornita dal Comitato europeo dei diritti sociali, in quanto organo non propriamente giurisdizionale, diversamente da quanto avviene con riferimento all'interpretazione della CEDU prospettata dalla Corte europea dei diritti dell'uomo.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The constraint of international obligations and the use of the European Social Charter as a norm interposed in the judgment of legitimacy on the laws
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1-4
Numero di pagine4
RivistaFORUM DI QUADERNI COSTITUZIONALI RASSEGNA
Volume2018
Stato di pubblicazionePubblicato - 2018

Keywords

  • Carta Sociale
  • efficacia diretta
  • norma interposta
  • parametro

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Il vincolo degli obblighi internazionali e l'utilizzo della Carta Sociale Europea come norma interposta nel giudizio di legittimità sulle leggi'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo