Il trattato 'De educandis ingeniis' di Federico Borromeo: 'far gran cose negli studi'

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Il trattato 'De educandis ingeniis', redatto da Federico Borromeo in lingua italiana, riflette il versante mecenatizio del suo operato e quindi appartiene ad un gruppetto di opere destinate alla enunciazione e alla conservazione delle norme, dei consigli e dei metodi che il fondatore volle indirizzare agli uomini incaricati del funzionamento dell’Ambrosiana (1609): il gruppo dei nove Dottori, membri del Collegio affiancato alla Biblioteca, e i sei Conservatori. Questo grandioso disegno, come mostrano le pagine del De educandis ingeniis, poggiava su una matura lucidità intellettuale, dove la consapevolezza del valore delle intelligenze – gli ‘ingegni’, che Federico chiedeva di selezionare con tanta cura – fa tutt’uno con una visione culturale di ampio respiro, disposta a superare ostacoli geografici ed economici per accedere a quanto di meglio il sapere potesse allora offrire. Il De educandis ingeniis nasce dall’assemblaggio di quattro diversi opuscoli: il primo, che dà il titolo all’opera, dispensa consigli utili al momento della selezione di coloro che saranno destinati a diventare Dottori Ambrosiani; il secondo, 'De librorum suppellectile augenda', tratta della ricerca di libri a stampa e manoscritti; segue il 'De typographiae incrementis', che progetta la crescita della Tipografia Ambrosiana; il quarto, infine, 'De legibus liberalium artium', ripropone le regole dell’Accademia del Disegno. L'opera è dunque esemplare dei principi ideali, improntati all'Umanesimo cattolico tardo cinquecentesco, che ispirarono le grandi iniziative milanesi del cardinale, gravitanti attorno la Biblioteca Ambrosiana.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Federico Borromeo's treatise 'De educandis ingeniis': 'doing great things in studies'
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteFederico Borromeo, De educandis ingeniis, riproduzione del manoscritto originale e prima edizione del testo
EditorROBERTA FERRO
Pagine7-25
Numero di pagine19
Stato di pubblicazionePubblicato - 2008

Keywords

  • Biblioteca Ambrosiana
  • Federico Borromeo
  • Milano

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Il trattato 'De educandis ingeniis' di Federico Borromeo: 'far gran cose negli studi''. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo