Il sequestro a fini di confisca: dalle scelte del codice del 1988 al d. lgs. n. 21/2018

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Il sequestro preventivo delle “cose di cui è consentita la confisca” incide su diritti fondamentali della persona, che non consentono semplificazioni (frequenti nella prassi) nella “prova” e nella “motivazione” dei provvedimenti giudiziari. Le scelte sistematiche iniziali del codice di procedura penale del 1988 hanno rivelato tutta la loro fragilità, a seguito dell’evoluzione legislativa e giurisprudenziale in materia, a fronte di strumenti di contrasto patrimoniale duttili ed efficaci, per categorie sempre più ampie di reati. Da ultimo, il d. lgs. n. 21 del 2018 conferma un trend normativo inarrestabile: la centralità non solo della confisca e del sequestro per colpire la criminalità del profitto, ma anche dell’amministrazione giudiziaria dei beni oggetto del vincolo, secondo il modello delineato dal d. lgs. n. 159 del 2011, per salvaguardare gli interessi sociali, economici e occupazionali coinvolti.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Seizure for confiscation purposes: from the choices of the 1988 code to d. lgs. n. 21/2018
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteLa materia penale tra diritto nazionale ed europeo
Pagine359-386
Numero di pagine28
Stato di pubblicazionePubblicato - 2018

Keywords

  • Confisca
  • sequestro

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Il sequestro a fini di confisca: dalle scelte del codice del 1988 al d. lgs. n. 21/2018'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo