IL SENSO DELLA PARTECIPAZIONE: COME GLI OPERATORI SOCIALE PERCEPISCONO IN PRATICA LA PARTECIPAZIONE DEGLI UTENTI NEL PROGETTO DI AIUTO

Claudia Zanchetta

Risultato della ricerca: Altra tipologiaOther contribution

Abstract

[Ita:]Gli operatori sociali si trovano, molto spesso, a dover garantire delle prestazioni agli utenti che rispettino degli standard qualitativi ben definiti, a fronte di sempre minori risorse economiche, rischiando di mettere in crisi la mission stessa del Lavoro Sociale. La metodologia relazione e la partecipazione rappresentano, per gli operatori sociali, non solo un modo per reagire all’attuale crisi del welfare, ma anche un metodo innovativo di aiuto per utenti e caregivers. L’articolo, dopo una prima riflessione sull’attuale contesto di crisi del welfare e su come la metodologia relazionale sia orientata alla partecipazione, propone uno studio di caso: una ricerca qualitativa di tipo esplorativo sul campo, nella quale si è voluto confrontare la metodologia relazionale e la partecipazione con le modalità di lavoro degli operatori (assistenti sociali, psicologi, educatori, istruttori amministrativi) che lavorano e collaborano con l’Ambito Distrettuale 4.2 di Tarcento (Udine).
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] THE MEANING OF PARTICIPATION: HOW SOCIAL WORKERS IN PRACTICE PERCEIVE THE PARTICIPATION OF USERS IN THE AID PROJECT
Lingua originaleItalian
Stato di pubblicazionePubblicato - 2017

Keywords

  • crisi del welfare
  • lavoro sociale
  • metodo relazionale
  • partecipazione

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'IL SENSO DELLA PARTECIPAZIONE: COME GLI OPERATORI SOCIALE PERCEPISCONO IN PRATICA LA PARTECIPAZIONE DEGLI UTENTI NEL PROGETTO DI AIUTO'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo