Il ruolo delle Humanae litterae nella riflessione di Bernardino Tomitano

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]Nel 1545 il filosofo e letterato padovano Bernardino Tomitano dà alle stampe i Ragionamenti della lingua toscana, un trattato in forma di dialogo che contiene il resoconto delle conversazioni svoltesi nella casa di Sperone Speroni all’indomani della sua elezione a principe dell’Accademia degli Infiammati. Al centro della dotta discussione c’è il rapporto tra sapere filosofico e sapere letterario. Il presente intervento approfondisce i modi e i termini in cui la cultura padovana mediocinquecentesca concepisce e promuove il valore conoscitivo e civile della retorica e della prosa oratoria in lingua volgare.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The role of the Humanae litterae in Bernardino Tomitano's reflection
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)79-82
Numero di pagine4
RivistaPhilosophical Readings
VolumeVIII
DOI
Stato di pubblicazionePubblicato - 2016

Keywords

  • Accademie del XVI secolo
  • Aristotele volgarizzamenti
  • History of Rhetoric
  • History of the Italian language
  • Renaissance Academies
  • Retorica
  • Sperone Speroni
  • Storia della lingua italiana
  • Tomitano Bernardino
  • Trattatistica letteraria
  • University of Padua
  • Università di Padova
  • Vernacular Aristotle

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Il ruolo delle Humanae litterae nella riflessione di Bernardino Tomitano'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo