Il rimpatrio delle holding estere: le novità del decreto anti-crisi

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Il D.L. n. 78 / 2009 (c.d. "decreto anti-crisi") ha inasprito le norme C.F.C. contro la localizzazione all’estero, anche in paesi "white list", delle “passive income companies”, con oltre la metà dei ricavi costituiti da interessi, dividendi o royalties e ha (re)introdotto lo scudo fiscale, con aliquota al 5%: un’opportunità per regolarizzare, talora rivalutare e rimpatriare holding sempre più problematiche da gestire all’estero. Non cambiano formalmente le norme sull’esterovestizione, peraltro soggetta a controlli sempre più mirati.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The repatriation of foreign holding companies: the news of the anti-crisis decree
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)5640-5649
Numero di pagine10
RivistaIL FISCO
Stato di pubblicazionePubblicato - 2009

Keywords

  • beneficiario effettivo
  • cfc
  • esterovestizione
  • holding
  • residenza
  • rimpatrio
  • scudo fiscale

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Il rimpatrio delle holding estere: le novità del decreto anti-crisi'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo