Il problema della povertà nell'antropologia di Bonaventura.

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

1 Citazioni (Scopus)

Abstract

[Ita:]La povertà si inserisce nell'antropologia bonaventuriana caratterizzata dal cristocentrismo e dal dinamismo. Nella sua prospettiva l’uomo è un essere in relazione (con il mondo, gli altri uomini e Dio), aperto agli altri e proiettato in un cammino di relazioni, ove la povertà, intesa come restituzione gioiosa, permette all’uomo di realizzarsi pienamente e di ritrovare il senso della realtà. La povertà rimane il consilium principale, fondamentale, in quanto nella prospettiva bonaventuriana si presenta come la totale rimozione della molteplicità mondana permettendo all’uomo, non solo imago Dei, ma anche capax Dei, di incontrare Dio come assoluta semplicità.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The problem of poverty in Bonaventure's anthropology.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)311-335
Numero di pagine25
RivistaRIVISTA DI FILOSOFIA NEOSCOLASTICA
Volume2012
Stato di pubblicazionePubblicato - 2012

Keywords

  • Bonaventura
  • Bonaventure

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Il problema della povertà nell'antropologia di Bonaventura.'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo