Il pensiero linguistico di Leopardi

Elena Landoni

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]Nei complessi itinerari trasversali legati alla riflessione linguistica, emerge chiaramente che proprio il pensiero linguistico consente a Leopardi di ri-problematizzare alcuni nuclei apparentemente stabilizzati del suo percorso speculativo. Partendo da alcuni spunti di Condillac, Destutt de Tracy e Cabanis, che avevano collocato il linguaggio nell'ambito della fisicità e della materialità, Leopardi trascende queste posizioni, giungendo a condurre la ragione alle soglie dell'"oltre", rifiutando l'asettica coerenza materialistica che gli sembra razionalmente inattendibile.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Leopardi's linguistic thought
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)37-39
Numero di pagine3
RivistaNUOVA SECONDARIA
Volume28
Stato di pubblicazionePubblicato - 2010

Keywords

  • italiana
  • leopardi
  • letteratura
  • linguistico
  • pensiero

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Il pensiero linguistico di Leopardi'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo