Il momento consumativo della truffa: casi giurisprudenziali e prospettive politico-criminali

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]L'articolo approfondisce il tema della consumazione del delitto di truffa, anche proponendo una soluzione alle molte contraddizioni della giurisprudenza sul punto. Partendo dall'analisi di alcune recenti pronunce giurisprudenziali, si evidenziano i tratti essenziali degli orientamenti che divergono dall'interpretazione, sostanzialmente univoca, offerta dalle Sezioni unite della Corte di Cassazione, anche al costo di incorrere in una palese violazione del principio di legalità. Ferma l'individuazione del momento consumativo nella deminutio patrimonii che si accompagni all'ingiustizia del profitto, tale soluzione viene verificata rispetto ad alcuni casi problematici. In chiusura, si propongono soluzioni politico-criminali che possano porre un limite ai fraintendimenti cui incorre la giurisprudenza, in particolar modo con riferimento alla configurazione della truffa quale reato a “consumazione prolungata”.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The consummate moment of the scam: jurisprudential cases and political-criminal perspectives
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)645-680
Numero di pagine36
RivistaRIVISTA TRIMESTRALE DI DIRITTO PENALE DELL'ECONOMIA
Stato di pubblicazionePubblicato - 2011

Keywords

  • Consumazione del reato
  • Delitti contro il patrimonio
  • Fraud
  • Property crimes
  • Reati a "consumazione prolungata"
  • Time of perpetratione of the criminal offense
  • Truffa

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Il momento consumativo della truffa: casi giurisprudenziali e prospettive politico-criminali'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo