Il funzionamento morale come fattore di rischio per il bullismo e il cyberbullismo

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

1 Citazioni (Scopus)

Abstract

[Ita:]La letteratura indica che il funzionamento morale è rilevante per la spiegazione del bullismo e che bullismo e cyberbullismo sono sovrapposti, nonostante questi fe-nomeni vengano spesso considerati separatamente. Il presente studio, che ha coin-volto 206 adolescenti (14-17 anni), mirava a investigare se la percezione di gravità morale delle prepotenze e altre dimensioni di funzionamento morale differissero nel cyberbullismo rispetto al bullismo. Non sono emerse differenze nella percezione de-gli adolescenti della gravità del bullismo rispetto al cyberbullismo, ma sono com-parsi livelli più alti di disimpegno ed emozioni morali suscitate dalle situazioni di bullismo tradizionale. La percezione di accettabilità morale delle prepotenze era as-sociata al mettere in atto prevaricazioni sia offline sia online e alla difesa della vit-tima, ma solo nel bullismo offline. Anche il disimpegno morale era associato positi-vamente al ruolo di esterno, solo per il bullismo offline. Il funzionamento morale appare, quindi, più rilevante per spiegare il coinvolgimento nel bullismo tradiziona-le che nel cyberbullismo. Tuttavia, compare anche una diluizione morale propria del cyberbullismo.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Moral functioning as a risk factor for bullying and cyberbullying
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)47-66
Numero di pagine20
RivistaMALTRATTAMENTO E ABUSO ALL'INFANZIA
DOI
Stato di pubblicazionePubblicato - 2018

Keywords

  • bullismo
  • bullying
  • cyberbullismo
  • cyberbullying
  • disimpegno morale
  • emozioni morali
  • moral disengagement
  • moral emotions
  • morality
  • moralità

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Il funzionamento morale come fattore di rischio per il bullismo e il cyberbullismo'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo