Il doppiaggio. Possibili applicazioni didattiche?

Francesca Caracciolo

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]La Traduzione audiovisiva è una disciplina relativamente giovane e si inserisce all’interno dei Translation Studies con lo scopo di analizzare le modalità di trasferimento linguistico attraverso le quali si consente il passaggio dei dialoghi originali di un prodotto audiovisivo da una lingua all’altra. Per quanto concerne il ruolo della traduzione audiovisiva nell’ambito acquisizionale, molti lavori si sono concentrati sull’efficacia dei materiali sottotitolati nell’apprendimento della L2. Gli studi sulle applicazioni didattiche della traduzione audiovisiva mettono in risalto quasi esclusivamente l’efficacia dei filmati con audio originale e sottotitolati nella lingua straniera o nella lingua degli apprendenti. Il presente lavoro intende proporre l’utilizzo del doppiaggio, come strumento di apprendimento e potenziamento della L2 con un’attenzione particolare all’osservazione dei dati culturo-specifici. L’intervento didattico proposto prevede l’analisi dei dialoghi in lingua originale (inglese) e doppiati in italiano, consentendo una riflessione di tipo contrastivo sulle differenze tra L1 e L2 e sulle difficoltà traduttive legate alle diversità culturali.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The dubbing. Didactic applications possible?
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)113-116
Numero di pagine4
RivistaNUOVA SECONDARIA
VolumeXXX
Stato di pubblicazionePubblicato - 2012

Keywords

  • Audiovisual translation
  • English
  • Italian
  • Linguistics
  • cultura
  • culture
  • didattica
  • doppiaggio
  • dubbing
  • inglese
  • italiano
  • learning
  • linguistica
  • sottotitoli
  • subtitling
  • traduzione
  • traduzione audiovisiva
  • translation

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Il doppiaggio. Possibili applicazioni didattiche?'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo