Il Direttore Generale dei Comuni tra (city) management, politica e governance locale

Alessandro Sancino

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]L’ARTICOLO ANALIZZA CHI SONO E COSA FANNO I DIRETTORI GENERALI DG) DEI COMUNI ITALIANI. IL QUADRO CHE EMERGE È QUELLO DI UN MANAGER CHE HA SCOMMESSO NELLA CARRIERA NEGLI ENTI LOCALI, CON UN BACKGROUND PROFESSIONALE CHE GLI CONSENTE PERÒ DI CONOSCERE SIA LE LOGICHE DEL SETTORE PRIVATO SIA LE LOGICHE POLITICHE. I DG SVOLGONO PER DUE TERZI CIRCA DEL LORO TEMPO PREVALENTEMENTE ATTIVITÀ MANAGERIALI E DI CONSULENZA SU ASPETTI GIURIDICI, MENTRE PER UN TERZO ATTIVITÀ DI POLICY MAKING E DI GOVERNANCE. UNA METÀ DELLE LORO RELAZIONI È DEDICATA A DIRIGENTI E DIPENDENTI E L’ALTRA METÀ A POLITICI, CITTADINI E MANAGER DELLE SOCIETÀ PARTECIPATE. TRA BUROCRAZIA, MANAGEMENT E POLITICA IL FUTURO SVILUPPO PROFESSIONALE DEI DG SEMBRA PERÒ GIOCARSI NELLA DIMENSIONE DELLA GOVERNANCE LOCALE, CHE PORTA CON SÉ UNA SFIDA ORIGINARIA PER I DG ITALIANI: DIVENTARE PER DAVVERO CITY MANAGER, OSSIA NON SOLO MANAGER DEI COMUNI, MA MANAGER DELLE CITTÀ.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The General Manager of Municipalities between (city) management, local politics and governance
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)101-119
Numero di pagine19
RivistaECONOMIA & MANAGEMENT
Stato di pubblicazionePubblicato - 2012

Keywords

  • burocrazia
  • city management
  • city manager
  • enti locali
  • governance locale
  • politica
  • public management

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Il Direttore Generale dei Comuni tra (city) management, politica e governance locale'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo