Il delitto di «false attestazioni o certificazioni» (art. 55-quinquies d.lgs. n. 165 del 2001). Il concorso del medico nel reato del pubblico dipendente assenteista.

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]La c.d. riforma Brunetta per l’ottimizzazione della produttività e dell’efficienza nelle pubbliche amministrazioni ha introdotto nel t.u. sul pubblico impiego il nuovo delitto di «False attestazioni o certificazioni» (art. 55-quinquies d.lgs. n. 165 del 2001). La norma punisce la condotta del lavoratore “assenteista” che attesti falsamente la propria presenza in servizio alterando i sistemi di rilevamento, ovvero giustifichi l’assenza mediante una certificazione medica falsa o falsamente attestante uno stato di malattia. La punibilità è estesa anche al medico che procuri al dipendente pubblico il certificato falso. Il contributo è dedicato all’analisi della nuova fattispecie incriminatrice e alle possibili interazioni con i tradizionali reati di falso in atto pubblico (art. 479 c.p.) e falso in certificati (art. 480 c.p.).
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The crime of "false attestations or certifications" (art. 55-quinquies of Legislative Decree no. 165 of 2001). The competition of the doctor in the crime of the absentee public employee.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)55-80
Numero di pagine26
RivistaRIVISTA ITALIANA DI MEDICINA LEGALE E DEL DIRITTO IN CAMPO SANITARIO
Volume2017
Stato di pubblicazionePubblicato - 2017

Keywords

  • certificato medico
  • concorso di norme
  • concorso di reati
  • falsità
  • forgery
  • medical certificate
  • pubblico impiego
  • public work

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Il delitto di «false attestazioni o certificazioni» (art. 55-quinquies d.lgs. n. 165 del 2001). Il concorso del medico nel reato del pubblico dipendente assenteista.'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo