Il declino della fiducia nei NEET italiani e il ruolo della famiglia di origine: evidenze dal Rapporto Giovani

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Progettare la propria vita futura fa parte dei compiti evolutivi delle persone e il suo perseguimento facilita la transizione verso l’età adulta (Seginer, 1995). Questo compito, recentemente, è diventato più complesso: se fino a non troppo tempo fa i giovani avevano dei compiti chiari ― finire la scuola, trovare un lavoro, sposarsi e avere dei figli ― oggi questi ‘riti di passaggio’ non costituiscono più una precisa sequenza di eventi, a causa di una vita caratterizzata da scelte e percorsi sempre più personalizzati e differenziati. Inoltre, per coloro i quali non vi sono referenti istituzionali importanti nella definizione dei tempi di vita quali la scuola e il lavoro ― come nel caso dei NEET ― pensare e progettare il proprio futuro è ancora più faticoso. A questo si accompagna la diffusione del ‘paradigma della reversibilità e della sperimentazione’ ― ovvero il fatto che i giovani non necessariamente perseguono un orizzonte lineare e che spesso ritornano a scelte già effettuate, modificandole ― che rendono le scelte dei giovani precarie e legate al momento contingente. ...
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The decline in trust in Italian NEETs and the role of the family of origin: evidence from the Youth Report
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteUna generazione in panchina. Da NEET a risorsa per il paese.
EditorSironi Emiliano Alfieri Sara
Pagine195-203
Numero di pagine9
Stato di pubblicazionePubblicato - 2017

Keywords

  • NEET
  • fiducia
  • giovani
  • occupazione

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Il declino della fiducia nei NEET italiani e il ruolo della famiglia di origine: evidenze dal Rapporto Giovani'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo