Il debito di Obama e Romney

Marco Fortis

Risultato della ricerca: Working paper

Abstract

[Ita:]Se si analizza la dinamica del PIL degli Stati Uniti e la si confronta con quella delle altre maggiori economie avanzate, si ha l’impressione che il Paese da cui è partita la più grande crisi degli ultimi 80 anni se la sia cavata piuttosto bene. Ma in realtà la situazione americana è assai problematica: Washington ha il debito pubblico fuori giri, al punto che il primo grande ostacolo che i contendenti alla presidenza, Obama e Romney, dovranno affrontare si chiama “fiscal cliff” e nessuno dei due ha ancora spiegato chiaramente come intende affrontarlo. In altri termini se l’anno prossimo verranno meno le deduzioni fiscali in scadenza che sinora hanno sostenuto i consumi delle famiglie e se contemporaneamente saranno adottati i tagli alla spesa già programmati per frenare il deficit, si avrà un impatto recessivo sull’economia americana valutabile come minimo in un calo del PIL dello 0,5% nel 2013.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Obama and Romney's debt
Lingua originaleItalian
Numero di pagine3
Stato di pubblicazionePubblicato - 2012

Keywords

  • Gdp
  • Pil
  • Stati Uniti
  • United States
  • debito pubblico
  • fiscal cliff

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Il debito di Obama e Romney'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo