Il Cristianesimo nell'impero romano da Tiberio a Costantino

Risultato della ricerca: LibroBook

Abstract

[Ita:]E' abitudine diffusa ridurre la storia dei primi tre secoli del Cristianesimo alla storia delle persecuzioni, finchè Costantino, alla fine, nel 313, decise di cristianizzare rapidamente e a forza l'impero. Questo è il risultato di un pregiudizio ideologico su cui è basata buona parte della storiografia moderna sul Cristianesimo antico: il numero limitato delle fonti antiche sui primi Cristiani è considerato come una prova per negare la loro esistenza storica. In realtà, la cristianizzazione dell'impero fu il risultato di un lungo e complesso processo durante il quale il rapporto tra Cristianesimo e autorità imperiale fu ricco di sfaccettature. Inoltre, se ci fu certamente alla fine una cristianizzazione dell'impero romano, è altrettanto sicuro che il Cristianesimo fu ampiamente romanizzato, come la storia europea dei secoli successivi ben dimostra. Ispirato a queste linee generali di fondo, il volume riserva uguale attenzione ai grandi eventi storici e alla storia quotidiana delle relazioni fra la Cristianità delle origini e Roma.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Christianity in the Roman Empire from Tiberius to Constantine
Lingua originaleItalian
EditoreLindau s.r.l.
Numero di pagine269
ISBN (stampa)978-88-6708-092-2
Stato di pubblicazionePubblicato - 2013

Serie di pubblicazioni

NomeI Leoni

Keywords

  • Cristianesimo antico
  • Early Christianity
  • Impero romano
  • Roman empire

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Il Cristianesimo nell'impero romano da Tiberio a Costantino'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo