Il contributo del DSSVP (Disegno Simbolico dello Spazio di Vita Professionale) allo studio delle identità. Il caso di una casa circondariale

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]Il lavoro intende presentare il contributo che il Disegno Simbolico dello Spazio di Vita Professionale (DSSVP), uno strumento grafico-simbolico, può portare nello studio delle identità entro i contesti di lavoro. In particolare nello studio si farà riferimento ad agenti e quadri intermedi, che lavorano in una Casa Circondariale lombarda. Ci si soffermerà dapprima sull’evoluzione del rapporto lavoro-identità e sulle sfide che questa ultima è chiamata ad affrontare nello scenario odierno. A seguire, dopo aver delineato il contesto delle Case circondariali, entro cui i professionisti considerati in questo lavoro operano, verrà presentato lo strumento del DSSVP e ciò che riesce a mettere in evidenza grazie a un’analisi di tipo metrico e di tipo fenomenologico.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The contribution of the DSSVP (Symbolic Design of the Professional Living Space) to the study of identities. The case of a district house
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)59-76
Numero di pagine18
RivistaRISORSA UOMO
Stato di pubblicazionePubblicato - 2012

Keywords

  • DISEGNO SIMBOLICO DELLO SPAZIO DI VITA PROFESSIONALE
  • IDENTITà LAVORATIVA
  • WORKING IDENTITY
  • professional life-space drawing

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Il contributo del DSSVP (Disegno Simbolico dello Spazio di Vita Professionale) allo studio delle identità. Il caso di una casa circondariale'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo