Il "carmen anguineum" di Lidio Catto. Poesia enigmatica ed enigmistica tra stampa e manoscritti

Risultato della ricerca: Contributo in libroContributo a convegno

Abstract

[Ita:]Nello scrigno di stravaganze metrico-retoriche intitolato "Lydii Catti Ravennatis opuscula" (Venezia, Giovanni Tacuino, 1502), fa capolino un componimento presentante un’inconsueta e artificiosa disposizione delle parole, di cui l’autore Bernardino Catti, alias Lidio, rivendica orgogliosamente la paternità: il "carmen anguineum". Poiché tuttavia nella stampa Lidio dà istruzioni ambigue sulla lettura di questi versi, diventa provvidenziale l’esistenza di due manoscritti della Biblioteca Marciana contenenti alcune opere di quest’ultimo: il confronto tra i manoscritti e la stampa permette infatti sia di scoprire nuovi "carmina anguinea" di Lidio sia di decifrarne la struttura, grazie ai peculiari espedienti adottati dai copisti.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The "carmen anguineum" by Lidio Catto. Enigmatic and enigmatic poetry between print and manuscripts
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteNeulateinische Metrik. Formen und Kontexte zwischen Rezeption und Innovation
Pagine91-108
Numero di pagine18
Stato di pubblicazionePubblicato - 2019
Evento18. NeoLatina Symposium 2016. Neulateinische Metrik - Freiburg im Breisgau
Durata: 17 giu 201618 giu 2016

Convegno

Convegno18. NeoLatina Symposium 2016. Neulateinische Metrik
CittàFreiburg im Breisgau
Periodo17/6/1618/6/16

Keywords

  • Italian Studies
  • Neolatin Literature

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Il "carmen anguineum" di Lidio Catto. Poesia enigmatica ed enigmistica tra stampa e manoscritti'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo