Il carcere come luogo di incontro. Il diritto all'affettività

Alessandra Augelli

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Vivere l'incontro con il papà in carcere è per i bambini un momento atteso e sperato, ma anche denso di paure, difficoltà, sentimenti ambivalenti. La cura degli spazi e dei tempi prima, durante e dopo l'incontro costituisce un'attenzione educativa fondamentale per umanizzare i luoghi di detenzione e per rendere questi momenti di autentico scambio comunicativo e di possibilità affettiva.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Prison as a meeting place. The right to affectivity
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteGenitori comunque. I padri detenuti e i diritti dei bambini
EditorVANNA IORI, ALESSANDRA AUGELLI, DANIELE BRUZZONE, ELISABETTA MUSI
Pagine101-125
Numero di pagine25
Stato di pubblicazionePubblicato - 2012

Serie di pubblicazioni

NomeVita emotiva e formazione

Keywords

  • emozioni, spazio vissuto, relazione padre-figlio
  • prison's place, emotion, relationship father-son

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Il carcere come luogo di incontro. Il diritto all'affettività'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo