Il cantiere vetrario della Certosa tra ottavo e nono decennio del Quattrocento; La decorazione pittorica della Certosa alla fine del Quattrocento: Ambrogio Bergognone, Jacopino de Mottis “et compagni pittori”; Artisti veneti in Certosa: Bartolomeo Montagna e un perduto polittico di Bartolomeo Vivarini; Pietro Perugino, Filippino Lippi e Mariotto Albertinelli alla Certosa: i nuovi gusti della committenza sforzesca; Il coro intarsiato); relative schede

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]I saggi e le relative schede, concernenti la pittura su tavola e ad affresco e le vetrate, illustrano la storia della decorazione della Certosa di Pavia in età rinascimentale.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The glass yard of the Certosa between the eighth and ninth decade of the fifteenth century; The pictorial decoration of the Certosa at the end of the fifteenth century: Ambrogio Bergognone, Jacopino de Mottis "and fellow painters"; Venetian artists in the Certosa: Bartolomeo Montagna and a lost polyptych by Bartolomeo Vivarini; Pietro Perugino, Filippino Lippi and Mariotto Albertinelli at the Certosa: the new tastes of the Sforza client; The inlaid choir); related cards
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteCertosa di Pavia
EditorFranco Maria Ricci
Pagine98-329
Numero di pagine20
Stato di pubblicazionePubblicato - 2006

Keywords

  • certosa
  • pavia

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Il cantiere vetrario della Certosa tra ottavo e nono decennio del Quattrocento; La decorazione pittorica della Certosa alla fine del Quattrocento: Ambrogio Bergognone, Jacopino de Mottis “et compagni pittori”; Artisti veneti in Certosa: Bartolomeo Montagna e un perduto polittico di Bartolomeo Vivarini; Pietro Perugino, Filippino Lippi e Mariotto Albertinelli alla Certosa: i nuovi gusti della committenza sforzesca; Il coro intarsiato); relative schede'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo