Iconografia manzoniana nelle sale di Brera attraverso le cronache artistiche milanesi ottocentesche

Daniela Tonolini

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Ponendo in dialogo i Cataloghi ufficiali con le coeve cronache d’arte, il presente saggio intende testimoniare quali opere d’arte ispirate ai testi manzoniani abbiano varcato le porte delle esposizioni braidensi. Un metodologia che ha consentito di intervenire sullo stratificarsi di imprecisioni, talvolta ricollocando opere nella giusta sede; di incrementare quanto a oggi censito, anche svelando opere celate sotto generiche titolazioni; di datare con precisione l’ingresso di un testo manzoniano nel ristrettissimo alveo dei soggetti imposti dalle Commissioni agli allievi dell’Accademia e testimoniare l’accoglienza riservata da tale contesto ai soggetti manzoniani; di mostrare i criteri valutativi adottati dalla critica, segnalando pure situazioni di saturazione e parodia.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Manzoni's iconography in the rooms of Brera through nineteenth-century Milanese artistic chronicles
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteBIBLIOTECHE, LIBRI E IMMAGINI MANZONIANE
EditorS Morgana, E Paccagnini
Pagine195-260
Numero di pagine66
Volume2020
Stato di pubblicazionePubblicato - 2020
Pubblicato esternamente

Serie di pubblicazioni

NomeSTUDI AMBROSIANI DI ITALIANISTICA

Keywords

  • Manzoni Brera Opere d'arte Promessi sposi Adelchi Carmagnola Pittura ottocento

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Iconografia manzoniana nelle sale di Brera attraverso le cronache artistiche milanesi ottocentesche'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo