I confini della paura. Washington e l'ombra di bin Laden

Risultato della ricerca: Altra tipologiaOther contribution

Abstract

[Ita:]La pubblicazione analizza le reazioni dell'amministrazione statunitense all'uccisione dell'ambasciatore Chris Stevens l'11.09.2012 a Bengasi, rilevando come l'appiattimento delle interpretazioni prevalenti sulla dimensione 'qaedista' della vicenda implichi un'incomprensione di fondo delle dinamiche esistenti all'interno del variegato mondo dell'Islam politico e, a livello regionale, comporti un'enfatizzazione potenzialmete pericolosa della dimensione della sicurezza (militare) nella gestione degli sviluppi della c.d. 'Primavera araba'.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The boundaries of fear. Washington and the shadow of bin Laden
Lingua originaleItalian
Stato di pubblicazionePubblicato - 2012

Keywords

  • 'Arab spring'
  • 'Primavera araba'
  • Fondamentalismo islamico
  • International intervention in Libya (2011-)
  • International terrorism
  • Intervento internazionale in Libia (2011-)
  • Islam politico
  • Islamic fundamentalism
  • Libya domestic politics
  • Politica estera e di sicurezza statunitense
  • Politica interna libica
  • Political Islam
  • Salafiyyah
  • Terrorismo internazionale
  • US foreign and security policy
  • al-Qaeda

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'I confini della paura. Washington e l'ombra di bin Laden'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo