I Celti e il Mediterraneo. Impatto e trasformazioni

Risultato della ricerca: LibroOther report

Abstract

[Ita:]I Celti, in movimento dalle loro sedi per tutto il IV secolo, investirono agli inizi del III la Grecia settentrionale e la Macedonia. Fermati dagli Etoli a Delfi nel 279 e da Antigono Gonata a Lisimachia nel 277, essi dilagarono in Asia Minore, dove furono sconfitti da Attalo I e dove poi si stanziarono nella regione che da loro prese il nome di Galazia. Queste vittorie assicurarono agli Etoli il controllo della Grecia centrale e ai due sovrani, rispettivamente, il trono di Macedonia e di Pergamo. L’invasione ebbe notevoli ricadute sugli equilibri della Grecia e dell'Asia Minore nel III secolo, che il libro si propone di mettere in luce in un quadro complessivo, comprendente la presenza dei Celti in Italia nel IV secolo e le interferenze con i Greci d'Occidente e della madrepatria.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The Celts and the Mediterranean. Impact and transformations
Lingua originaleItalian
EditoreVita e Pensiero
Numero di pagine230
ISBN (stampa)9788834343227
Stato di pubblicazionePubblicato - 2020

Keywords

  • Celti
  • Gauls
  • Mediterranean Sea
  • Mediterraneo

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'I Celti e il Mediterraneo. Impatto e trasformazioni'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo