I baffi di Charlot. Scritti italiani sul cinema 1932-1938

Adriano D'Aloia

Risultato della ricerca: LibroEdizione critica di testi / di scavo

Abstract

[Ita:]Nel cuore degli anni Trenta Rudolf Arnheim fu tra i principali animatori del dibattito italiano sul cinema. Le tracce di quella fugace ma intensa stagione, segnata da una rocambolesca fuga a causa delle leggi razziali, rischiavano di andare perdute. Questo volume riporta alla luce un consistente corpus di articoli e saggi apparsi sulle più importanti riviste specializzate dell’epoca, a testimonianza del significativo ruolo che Arnheim ebbe nel panorama culturale del nostro Paese e dell’importanza che la sua parabola italiana ricoprì nella maturazione del successivo lavoro. A emergere è un volto inedito di Arnheim, acuto osservatore della produzione cinematografica internazionale e ponderato divulgatore degli aspetti psicologici e tecnologici dell’arte delle immagini in movimento. Una voce autonoma, originale e diretta che ancora oggi può parlare agli studiosi e agli appassionati.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Charlot's mustache. Italian writings on cinema 1932-1938
Lingua originaleItalian
EditoreKaplan
Numero di pagine400
ISBN (stampa)978-88-89908-37-2
Stato di pubblicazionePubblicato - 2009

Keywords

  • Bianco e Nero
  • Cinema
  • Enciclopedia del cinema
  • Film as art
  • Film come arte
  • IICE
  • Intercine
  • Istituto internazionale per la cinematografia educativa
  • New Laocoon
  • Nuovo Laocoonte
  • Rudolf Arnheim

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'I baffi di Charlot. Scritti italiani sul cinema 1932-1938'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo