Gli inglesi, la diplomazia clandestina e l’Italia badogliana. Lo Special Operations Executive e la missione di Filippo Caracciolo

Mireno Berrettini, 27309, DI SCIENZE POLITICHE E SOCIALI FACOLTA', MILANO - Dipartimento di Scienze politiche

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Il saggio ricostruisce il negoziato tra Filippo Caracciolo e gli inglesi dello Special Operations Executive presenti in Svizzera durante la fase finale del regime fascista. L'esponente antifascista si spese lungamente per far cessare i bombardamenti sulle città italiane non riuscendo però ad ottenere risultati.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The British, clandestine diplomacy and Badoglian Italy. The Special Operations Executive and Filippo Caracciolo's mission
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)31-44
Numero di pagine14
RivistaNUOVA STORIA CONTEMPORANEA
Volume1
Stato di pubblicazionePubblicato - 2008

Keywords

  • Antifascismo italiano
  • Partit d'Azione
  • Seconda Guerra Mondiale
  • Special Operations Executive

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Gli inglesi, la diplomazia clandestina e l’Italia badogliana. Lo Special Operations Executive e la missione di Filippo Caracciolo'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo