Gli autori della 'Porta dell'Onore'

Roberta Ferro, Alessia Alberti

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Nella primavera del 1512 Massimiliano I, imperatore del Sacro Romano Impero, concepisce uno dei più sorprendenti strumenti di propaganda: un maestoso arco trionfale su carta, un grande poster alto e largo oltre tre metri, raffigurante il Trionfo degli Asburgo dalle origini antichissime alle conquiste presenti. Per trasfigurare la storia in mito, per fingere la realtà in simboli perenni, l’imperatore chiama il grande Dürer, l’artista tedesco che dal Rinascimento italiano aveva imparato ad attualizzare i classici. Le sue 192 incisioni compongono un meraviglioso tripudio di parole e immagini, destinate, grazie alla riproducibilità della stampa, a resistere quasi più del marmo. Il capitolo si sofferma in particolare sulle figure alle quali occorre attribuire l'autorialità dell'opera, sia nel campo della formulazione concettuale sia nel campo figurativo. Il mio contributo al saggio si occupa della prima, approfondendo 'La cultura di Massimiliano e della sua corte: fra Medioevo e Umanesimo'.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The authors of the 'Gate of Honor'
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteLe finzioni del potere. L'Arco Trionfale di Albrecht Dürer per Massimiliano I d'Asburgo tra Milano e l'Impero
EditorA Alberti, R Carpani, R Ferro
Pagine33-44
Numero di pagine12
Stato di pubblicazionePubblicato - 2019

Keywords

  • Rinascimento
  • Umanesimo

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Gli autori della 'Porta dell'Onore''. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo