Giudizi morali e gerarchie emotive

Maria Grazia Rossi

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]Tanto la tesi della moralità come canone morale quanto la tesi della dipendenza del giudizio morale dalle emozioni sono tuttora al centro di un’aspra controversia in filosofia e psicologia morale. Muovendo dalle osservazioni di Darwin, in questo scritto illustreremo i termini di questa controversia validando soltanto in parte le tesi del naturalista inglese. Più nello specifico, la nostra convinzione è che queste due tesi possano essere mantenute distinte e che addirittura la validità della seconda renda il ricorso alla prima problematico: i modelli della moralità cambiano in conseguenza del ruolo che si è disposti a riconoscere alle emozioni. Contro un modello della moralità come canone morale sosterremo che la morale umana debba essere interpretata piuttosto nei termini di una pluralità di valori, percepiti e organizzati gerarchicamente perché dipendenti dall’organizzazione gerarchica sottostante dei nostri dispositivi emotivi.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Moral judgments and emotional hierarchies
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)233-240
Numero di pagine8
RivistaB@BELONLINE.PRINT
Stato di pubblicazionePubblicato - 2013

Keywords

  • Emotions
  • Emozioni
  • Giudizi morali
  • Intuitionism
  • Intuizionismo
  • Moral Judgment
  • Rationalism
  • Razionalismo

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Giudizi morali e gerarchie emotive'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo