Fenomenologia del senso e figurazione estetica in Ludwig Binswanger

Eugenio De Caro

Risultato della ricerca: Contributo in libroContributo a convegno

Abstract

[Ita:]Binswanger utilizza la metologia della fenomenologia genetica husserliana per la chiarificazione del mondo dei malati mentali; per inquadrare il senso dell'esperienza vissuta alla base delle manifestazioni deliranti dal paziente Binswanger ipotizza un'effrazione delle normali sintesi tra aisthesis, mneme e phantasia. La fenomenologia del senso utile in psichiatria non è d'altro canto dissimile a quella che lo stesso autore utilizza per render conto dell'esperienza artistica. Il contributo mostra dunque come quali importanti spunti possano arrivare all'estetica fenomenologica dal confronto con temi e problematiche discusse all'interno della psichiatria fenomenologica
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Phenomenology of sense and aesthetic figuration in Ludwig Binswanger
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteAnnali "Istituto Antonio Banfi", 1998, 5
Pagine409-419
Numero di pagine11
Stato di pubblicazionePubblicato - 1998
EventoEstetica fenomenologica - Reggio Emilia
Durata: 29 ott 199731 ott 1997

Convegno

ConvegnoEstetica fenomenologica
CittàReggio Emilia
Periodo29/10/9731/10/97

Keywords

  • Estetica
  • Fenomenologia

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Fenomenologia del senso e figurazione estetica in Ludwig Binswanger'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo