Fairy Tales in Italy during the 20th Century and the translation of Tales of Long Ago

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

1 Citazioni (Scopus)

Abstract

[Ita:]Perchè Tales of long ago è stato tradotto in italiano solo nel 1957, mentre la raccolta di fiabe era stata pubblicata da IvanaBrlić-Mažuranić nel 1916? L'articolo spiega che questo ritardo dipende dallo sviluppo della fiaba in Italia nel corso del Novecento tra tradizioni folkloriche e letteratura per l'infanzia. All'inizio del Novecento c'erano due linee di sviluppo: da una parte venne data attenzione alle fiabe provenienti dal Nord Europa, mentre dall'altra parte vennero valorizzate leggende e racconti popolari. Durante il periodo fascista, la scrittura fantastica fu una "zona franca" che preparò contemporaneamente la ricostruzione culturale del paese e dell'identità europea. Tales of long ago furono tradotte in italiano da Giunti Marzocco (1957) e poi entrarono a far parte dell'"Enciclopedia della Fiaba" . La documentazione archivistica ad oggi inedita permette di comprendere la complessa storia editoriale dell'opera.
Lingua originaleEnglish
pagine (da-a)373-394
Numero di pagine22
RivistaLibri et Liberi
Volumevol. V
DOI
Stato di pubblicazionePubblicato - 2016

Keywords

  • 20th century
  • Ivana Brlić-Mažuranić
  • XX secolo
  • fairy tales
  • fiabe
  • publishing history
  • storia dell'editoria

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Fairy Tales in Italy during the 20th Century and the translation of Tales of Long Ago'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo