Facilitare processi di community social work: le fasi metodologiche e l’operatore sociale di comunità come guida relazionale

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]Nel lavoro sociale odierno sempre più si stanno diffondendo progetti a valenza collettiva, siano essi di gruppo o di comunità. Comuni, Aziende consortili, Comunità montane, ma soprattutto Regioni e Fondazioni bancarie infatti cercano di promuovere azioni collettive finanziando diversi attori affinché si mettano in rete per fronteggiare problemi comuni, per prevenire disagi diffusi o per accompagnare grandi cambiamenti sociali sui territori. Talvolta così gli operatori sociali si ritrovano a promuovere un lavoro sociale di comunità senza avere una preparazione specifica: facilitano azioni che coinvolgono più cittadini o più famiglie, senza attuare gli accorgimenti necessari per processi di questo tipo. Altre volte sul territorio sorgono azioni spontanee per libera iniziativa di alcuni cittadini, ma gli operatori sociali non li riconoscono, e così facendo non solo non li valorizzano, ma rischiano talvolta addirittura di soffocare l’esistente proponendo iniziative alternative o calando progetti dall’alto rivolti allo stesso target. Un professionista che voglia facilitare un processo di lavoro sociale di comunità dovrebbe quindi prima di tutto chiedersi quali siano effettivamente gli elementi che lo contraddistinguono e quali caratteristiche dovrebbe avere oggi il lavoro sociale di comunità per essere definito tale. Il presente contributo vuole quindi provare a rispondere a questi obiettivi, accompagnando l’operatore sociale che voglia promuovere processi di community social work nell’orientarsi in questo livello di lavoro. Seguendo le indicazioni operative del metodo Relational Social Work, verranno descritte le fasi metodologiche da seguire per facilitare un progetto sociale di comunità che sia realmente partecipativo e verranno suggeriti alcuni accorgimenti pratici per guidare al meglio il processo.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Facilitate community social work processes: the methodological phases and the community social worker as a relational guide
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)7-22
Numero di pagine16
RivistaLAVORO SOCIALE
Volume2020
DOI
Stato di pubblicazionePubblicato - 2020

Keywords

  • Gruppo guida
  • Relational Social Work
  • guida relazionale di comunità
  • lavoro sociale di comunità
  • partecipazione
  • pianificazione aperta

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Facilitare processi di community social work: le fasi metodologiche e l’operatore sociale di comunità come guida relazionale'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo