ESISTE UNA CORRELAZIONE TRA ENERGIA, QUALITÀ DELL'ARIA INDOOR E COMFORT? L’ESPERIENZA DEL PROGETTO INTERNAZIONALE SEARCH II

Umberto Moscato, Andrea Poscia, Flavio De Maio, Daniele Ignazio La Milia, F Colaiacomo, A Burali, J Calzoni, V Ponzo, S Romano, M Neri, A Kocic, P Rudnai, Z Magyar, E Csobod, R Prokai, P Szuppinger, N Gabor, E Vaskovi, T Beregszaszi, M VarroL. Sinisi

Risultato della ricerca: Contributo in libroContributo a convegno

Abstract

[Ita:]INTRODUZIONE: La 5° Conferenza Interministeriale sull'Ambiente e la Salute, tenutasi a Parma nel 2010, ha sottolineato l'importanza della prevenzione delle malattie respiratorie dei bambini dovute all'inquinamento outdoor ed indoor. Negli ambienti indoor, e tra questi in particolare nelle scuole, gli agenti inquinanti, variamente combinati con fattori microclimatici (Temperatura, Umidità Relativa, Ventilazione) possono influire sulla salute, sul benessere e sulle performance di studenti ed insegnanti. Tuttavia, il concetto di qualità dell’aria è sempre più strettamente connesso alle politiche riguardanti l’efficientamento energetico degli edifici. Anche per questo è nato il progetto internazionale SEARCH II (School Environment and Respiratory Health of Children), coordinato dal Regional Environmental Center (REC) e supportato dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, che ha indagato gli aspetti connessi alla qualità dell'aria, al comfort ed all’efficientamento energetico in ambienti scolastici. Il progetto SEARCH II, conclusosi a novembre del 2013, ha visto la partecipazione di 10 Paesi appartenenti all’Europa ed all’Asia Centrale, coinvolgendo un totale di 7860 bambini, 388 classi e 100 scuole. Il progetto ha previsto una valutazione ambientale della qualità dell’aria e degli inquinanti indoor, dello stato di salute degli studenti, della percezione del benessere degli studenti ed un assessment energetico degli edifici. I risultati completi sono disponibili sul sito del REC, all’indirizzo http://search.rec.org/outcomes/. All’interno del SEARCH II è stata testata l’esistenza di una correlazione tra comfort, salute ed energia, obiettivo del presente lavoro. MATERIALI E METODI: Per definire la correlazione tra gli aspetti sopracitati è stata creata una task force composta dagli esperti in campo ambientale e di sanità pubblica in grado di definire i parametri da includere nell’analisi. Al fine di ottenere un unico indicatore in grado di esprimere un giudizio complessivo sul comfort degli studenti è stato sviluppato un indice di comfort combinato (CCI) in grado di sintetizzare la percezione della qualità dell’aria, della temperatura, del rumore e dell’illuminazione da parte dei bambini impiegando le specifiche risposte fornite attraverso un questionario sul comfort. Per la definizione degli indicatori relativi agli aspetti energetici dell’edificio sono stati identificati l’indice di trasmittanza (qi) e l’indice di consumo energetico (ei). La relazione tra il CCI, qi ed ei e lo stato di salute dei bambini è stata effettuata mediante Test di Correlazione di Sperman e Regressione Lineare. RISULTATI: Attraverso un Delphi tra gli esperti del SEARCH II è stato definito il CCI pesato, assegnando un peso diverso alle 4 risposte: 40% qualità dell’aria, 30% temperatura, 20% rumore e 10% illuminazione. Il CCI ha mostrato una significativa associazione con la percezione complessiva della propria classe (Beta = 0.68, p<0.01), mentre la correlazione tra gli indici di comfort combinato e gli indici di trasmittanza e di consumo energetico è risultata molto bassa e non significativa. Tuttavia, all’analisi aggiustata per nazione di provenienza è stato possibile evidenziare, solo per alcuni paesi, più alti e significativi coefficienti di correlazione. La correlazione tra l’indice CCI e lo stato di salute dei bambini in classe ha mostrato un’associazione solo con la presenza di respiro affannoso. Al contrario, molti dei sintomi respiratori correlano significativamente con gli indici energetici. CONCLUSIONI: Da un punto di vista generale, i risultati del SEARCH II contribuiscono a tenere alta l'attenzione sulle problematiche inerenti la qualità degli ambienti indoor, con un approccio integrato agli outcome di salute ed agli aspetti energetici, fornendo un forte input allo sviluppo di linee guida europee e nazionali in grado di
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] IS THERE A CORRELATION BETWEEN ENERGY, INDOOR AIR QUALITY AND COMFORT? THE EXPERIENCE OF THE INTERNATIONAL SEARCH PROJECT II
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteATTI del 47° Congresso Nazionale SItI - Comunicazioni brevi
Pagine12-13
Numero di pagine2
Stato di pubblicazionePubblicato - 2014
Evento47° Congresso Nazionale SItI - Riccione
Durata: 1 ott 20144 ott 2014

Convegno

Convegno47° Congresso Nazionale SItI
CittàRiccione
Periodo1/10/144/10/14

Keywords

  • air quality
  • indoor air

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'ESISTE UNA CORRELAZIONE TRA ENERGIA, QUALITÀ DELL'ARIA INDOOR E COMFORT? L’ESPERIENZA DEL PROGETTO INTERNAZIONALE SEARCH II'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo