Ermeneutica del silenzio

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]E' l’inerzia (o silenzio: li teniamo per sinonimi) un fatto rilevante? A questa domanda risponde la disciplina della prescrizione. La prescrizione si risolve in una fattispecie, che esibisce due elementi essenziali: la mera inerzia; una misura di tempo. Il non dire o non fare, protratto per il tempo stabilito dalla legge, estingue il diritto. Per essere più precisi, riduce il diritto: affievolisce l’azione, esponendola all’exceptio praescriptionis del debitore. La Sentenza in commento da un lato esclude ricorrere una qualsiasi causa legale o volontaria di estinzione; dall’altro, isola un obbligo legale di non ledere l’affidamento, attraverso cui proteggere gli interessi della parte ‘‘in buona fede’’.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Hermeneutics of silence
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1179-1185
Numero di pagine7
RivistaLA NUOVA GIURISPRUDENZA CIVILE COMMENTATA
Stato di pubblicazionePubblicato - 2021

Keywords

  • Abuso del diritto

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Ermeneutica del silenzio'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo