Emozioni, competenze empatiche e contesti sociali. Evidenze della neuropsicologia clinica e sperimentale

Risultato della ricerca: Contributo in libroContributo a convegno

Abstract

[Ita:]Fattori ambientali, genetici e correlati neurofisiologici, in particolare, risultano essere salienti nell’orientare i comportamenti emotivi degli individui. La relazione intrinseca tra componenti cognitive (come i processi di appraisal fondati su modelli multicomponenziali) e componenti individuali (come la risposta di orientamento riflesso mediata dal sistema autonomico) appare infatti supportata da precisi correlati neurofisiologici che contribuiscono a rendere rilevante e complessa l’esperienza emotiva. I contributi del simposio si prefiggono di esplorare tali correlati da differenti prospettive. Il primo (Balconi) ha analizzato le modificazioni dei patterns mimico-facciali (EMG) in relazione a differenti attitudini individuali (alti vs bassi livelli di prosocialità, BEES) a seguito di stimolazione inibitoria TMS delle aree sensorimotorie, al fine di verificare l’incidenza di meccanismi di “rispecchiamento”. Nel secondo (Cotelli et al.) viene indagata la capacità di elaborazione e riconoscimento delle emozioni (IAPS) nelle differenti forme cliniche della demenza frontotemporale(Demenza Semantica (SD), Variante Frontale (fV), Afasia lentamente progressiva (NfPPA), Degenerazione Corticobasale (CBD), Paralisi Sopranucleare Progressiva (PSP), rispetto ad altre patologie di natura degenerativa (Alzheimer). Nel terzo (Canavesio et al.,) vengono illustrati gli effetti della fruizione di pattern emotivi complessi in contesti di comunicazione mediata (advertising differenziate in relazione alla valenza e al grado di arousing degli stimoli cue) rispetto alle risposte psicofisiologiche autonomiche e ai comportamenti visivi (eye-tracking) di orientamento alla cue visiva. Nel quarto (Bara et al.) viene discusso, mediante impiego di dati fMRI, il contributo di differenti pattern di attivazione corticale in relazione all’esperienza emotiva nei contesti prosociali, specificamente in condizioni di interazione ingroup e outgroup.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Emotions, empathic skills and social contexts. Evidence of clinical and experimental neuropsychology
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteAtti del Congresso Annuale Società Italiana di Neuropsicologia
Pagine2
Numero di pagine1
Stato di pubblicazionePubblicato - 2013
EventoCongresso Annuale Società Italiana di Neuropsicologia 2013 - Milano
Durata: 15 nov 201316 nov 2013

Convegno

ConvegnoCongresso Annuale Società Italiana di Neuropsicologia 2013
CittàMilano
Periodo15/11/1316/11/13

Keywords

  • Competenze empatiche
  • Contesti sociali
  • Emozioni

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Emozioni, competenze empatiche e contesti sociali. Evidenze della neuropsicologia clinica e sperimentale'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo