Edifici e monumenti sulla monetazione di Nerone

Risultato della ricerca: Contributo in libroContributo a convegno

Abstract

[Ita:]Il contributo esamina le emissioni monetali approntate durante il principato di Nerone a partire dal 63 d.C. nelle zecche di Roma e Lugdunum, sulle quali compaiono raffigurazioni di edifici e monumenti. Oltre alle sei strutture architettoniche raffigurate a pieno campo (Macellum Augusti, Tempio di Vesta, Tempio di Giano, Arcus Neronis, Ara Pacis, Porto di Ostia), sono esaminati anche gli edifici che compaiono sullo sfondo di scene con più personaggi e la probabile statua di Nerone assimilato ad Apollo citaredo. I soggetti monetali sono studiati sotto l'aspetto iconografico e ideologico. Rispetto alla vasta attività edilizia promossa da Nerone a Roma, la tematica monetale tralascia quelle costruzioni e quei monumenti troppo legati agli aspetti innovativi del “neronismo”, come la Domus Aurea. Gli edifici e i monumenti raffigurati rientrano invece essenzialmente in due temi di forte impatto ideologico: l’approvvigionamento alimentare dell’Urbe e la politica espansionistica di Roma.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Buildings and monuments on Nero's coinage
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteNeronia VI
Pagine11-34
Numero di pagine24
Stato di pubblicazionePubblicato - 2002
EventoNeronia VI. Colloque Internationale de la Société Internationale d'etudes neroniennes - Roma
Durata: 19 mag 199923 mag 1999

Serie di pubblicazioni

NomeCOLLECTION LATOMUS

Convegno

ConvegnoNeronia VI. Colloque Internationale de la Société Internationale d'etudes neroniennes
CittàRoma
Periodo19/5/9923/5/99

Keywords

  • Iconografia
  • Ideologia
  • Monetazione neroniana

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Edifici e monumenti sulla monetazione di Nerone'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo