Dove la scuola è sempre buona. Maestri, alunni e professori: va sempre tutto bene nelle classi della fiction italiana

Luca Barra

Risultato della ricerca: Altra tipologiaOther contribution

Abstract

[Ita:]febbraio 2015, Raitre, ore 21.40 circa. Fabio Fazio e Luciana Littizzetto, come da lunga consuetudine, al termine della puntata domenicale di Che tempo che fa, danno la linea alla successiva programmazione della rete: raccoglie il testimone Presadiretta di Riccardo Iacona, che dedica un’inchiesta alla riforma della scuola, raccontata in modo non troppo lusinghiero;seguirà contorno d’inevitabili polemiche, dal presidente del Consiglio in giù. Balzo in avanti di qualche mese, tra metà aprile e l’inizio di maggio. Stesso posto, stessa ora, stessa circostanza: per quattro puntate consecutive, il lancio in chiusura del talk di Fazio non è dedicato solo all’offerta di Raitre (non più Presadiretta, tocca a Report di Milena Gabanelli), ma agisce in modo trasversale. [...]
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Where school is always good. Masters, students and professors: everything is always going well in the classes of Italian fiction
Lingua originaleItalian
Stato di pubblicazionePubblicato - 2015

Keywords

  • fiction
  • scuola
  • televisione
  • tv

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Dove la scuola è sempre buona. Maestri, alunni e professori: va sempre tutto bene nelle classi della fiction italiana'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo