Dignità del lavoratore e controllo penale del “caporalato”

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]Il lavoro si sofferma sul controllo penale del “caporalato”, nell’ambito di una più ampia riflessione sulla dignità del lavoratore e sul concetto di decent work. L’analisi è dedicata specialmente al delitto di “intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro” (art. 603 bis c.p.), con particolare riguardo alle modifiche alla fattispecie introdotte nel 2016, come pure al complessivo e più ampio sistema di tutela in cui essa si inserisce. A fronte di alcuni rilievi critici sull’effettività della tutela, in sede politico-criminale si prospetta la praticabilità di modelli responsivi e del pyramidal enforcement, in vista della più efficace prevenzione del fenomeno.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Dignity of the worker and criminal control of the "illegal hiring"
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)811-823
Numero di pagine13
RivistaDIRITTO PENALE E PROCESSO
Stato di pubblicazionePubblicato - 2018

Keywords

  • Art. 603 bis c.p.
  • Caporalato
  • Criminal law
  • Decent work
  • Dignità del lavoratore
  • Diritto penale
  • Labour exploitation
  • Sfruttamento del lavoro

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Dignità del lavoratore e controllo penale del “caporalato”'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo